INSIEME A QUESTO SOPRA NELLA THANKYOU PAGE

Navigate / search

La Gestalt nella scuola di formazione di Firenze

di GIOVANNI PAOLO QUATTRINI

Direttore – Istituto Gestalt Firenze – sede di Firenze

Pubblicato sulla rivista “Informazione Psicoterapia Counselling Fenomenologia” n° 1,
gennaio – febbraio 2003, pagg. 62-87, ed. IGF. Roma

 

Il background teorico: la rivoluzione esistenzialista

Nella relazione d’aiuto la teoria è strettamente funzionale alla pratica, nel senso che i concetti spiegano perché si fa quello che si fa nella pratica e così la supportano. Si potrebbe dire che la teoria sta alla pratica come il manico sta alla padella: è difficile maneggiare una padella senza il manico.

Esistenzialismo

Ora, un paio di secoli fa accadde una rivoluzione sostanziale nella storia del pensiero, che però quasi nessuno ha rimarcato a parte gli addetti ai lavori, tanto che il modo comune di pensare è ancora lo stesso di prima di questa rivoluzione.

Questa rivoluzione si chiama oggi esistenzialismo.

Leggi tutto

La comunicazione

di G. Paolo Quattrini

Pubblicato sul numero 15 di Formazione IN Psicoterapia, Counselling, Fenomenologia

 

Si può perdersi nelle parole, dimenticando le regole del gioco.

Il problema della comprensibilità: linguaggio analogico e linguaggio digitale  
D. – Di cosa c’è bisogno per potersi capire?
R. – Intendendo per capire che chi si esprime possa essere correttamente interpretato nelle sue intenzioni coscienti da chi presta attenzione, oltre al fatto che chi si esprime voglia significare davvero qualcosa a chi ascolta, c’è bisogno poi che lo faccia con segni che hanno un significato preciso, cioè che sono convenzionalmente codificati e riconoscibili dall’altro, e connessi da regole ugualmente conosciute e rispettate: c’è bisogno insomma che usi un linguaggio digitale .
Leggi tutto

Porte aperte alla Gestalt

7-Ottobre

Incontri gratuiti di sensibilizzazione

un aperitivo per … assaggiare la Gestalt

Con Francesca Annesini, Leonardo Magalotti, Gianfranco Proietti, Anna R. Ravenna, Diletta Saltara, Pierluca Santoro

7 Ottobre 2013 dalle ore 18.00 alle 22.00 Teatro Furio Camillo – via Camilla,44

Il potere nella relazione terapeutica

di Claudio Billi

Abstract: La co-narrazione come strumento di comprensione della relazione tra paziente e terapeuta. Un’analisi delle dinamiche di potere che intercorrono fra le righe delle comunicazioni e il dialogo terapeutico e le sue manifestazioni relazionali.

Keywords: potere, relazione, psicoterapia, narrazione.

Pubblicato sul nuovo numero di INformazione, per leggerlo clicca qui (devi essere registrato).

Relatività e qualità del tempo vissuto in psicoterapia

di G. Paolo Quattrini

Abstract:

Nel tempo non vige la legge dell’impenetrabilità: nello stesso tempo in musica possono coesistere ritmi differenti, e sul piano psichico esperienze anche antagoniste. Non si tratta di scegliere la strada giusta, ma di armonizzare quello che affiora dal mondo interno, come nella pittura si armonizzano forme diverse in una sovrapposizione di colori.

Keywords: tempo, relatività, psicoterapia

Pubblicato sul nuovo numero di INformazione, per leggerlo clicca qui (devi essere registrato).

Il teatro, la psicoterapia e il corpo: la faccia della tragedia che Nietzsche non vide

di G. Paolo Quattrini

Pubblicato sul numero 14 di Formazione IN Psicoterapia, Counselling, Fenomenologia

 

Moreno e lo psicodramma 
D. – Come si può usare il teatro per la psicoterapia?
R. – Esiste proprio una tecnica psicoterapeutica basata sul teatro, lo psicodramma, dove la terapia consiste appunto nell’interpretare delle parti in storie incompiute della propria vita, oppure in sogni presi come storie, o in storie di altri: insomma nel fare l’attore. Mentre nell’essere spettatore non c’è una differenza sostanziale fra teatro, cinema, televisione, radio o carta stampata, perché in tutti questi casi oltre all’effetto catartico è il potere strutturante della storia che agisce, come attore entrano in ballo anche altri fenomeni, come per esempio la capacità espressiva, e il relativo processo di coordinamento.
Leggi tutto

La forza della biodiversità

Giornata di studio fra didatti della FISIG

1° OTTOBRE 2013

Nelle Scienze Naturali esiste l’interessante concetto della Biodiversità. Esso afferma che lo stato di salute di un Ecosistema aumenta con l’aumentare delle differenze tra le specie che lo abitano e che queste sono tutte collegate tra loro. Le Scuole di Gestalt associate nella FISIG esprimono un concetto simile : SVILUPPARE LE DIFFERENZE MANTENENDO I COLLEGAMENTI E IL DIALOGO AUMENTA LO STATO DI BENESSERE DELL’INTERO CAMPO DELLA GESTALT Leggi tutto

La vita di coppia: il legame d’amore tra attaccamento ed autonomia

di Anna R. Ravenna

Pubblicato sul numero 12 di Formazione IN Psicoterapia, Counselling, Fenomenologia.

 

La cognizione dell’amore si ha solo nel momento/atto d’amore.

 

IL LAVORO CON LE COPPIE

La tipologia classica di clienti della terapia relazionale sembra essere stata, almeno fino a poco tempo fa, la coppia sposata e in crisi. Nel linguaggio comune la parola crisi sembra indicare un improvviso momento di rottura di un equilibrio che, apparentemente, dura da tempo. La rottura è accompagnata da manifestazioni emotive e comportamentali in qualche modo vissute dai due partner, o da uno dei due, come impreviste e violente. L’avverbio apparentemente  intende sottolineare nella relazione la dicotomia tracomportamenti  manifesti della vita quotidiana e consapevolezza profonda, espressione di un disagio che ha radici lontane nel tempo.

Leggi tutto