Navigate / search

LA VIA DELLA VOCE/ Eros come daimon della voce

9 luglio 2020

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

Per svestirsi e rivestirsi di abiti nuovi e nuovi suoni
per tessere giorno per giorno trame sonore su misura:
con piedi, ali, mani,
i sensi tutti,
capaci di accompagnarci verso piccole o grandi trasformazioni.

 

 

Spesso con il nostro parlare, pensare, muoverci ci cuciamo addosso un abito sonoro, una postura sonora, che ci avvolge e diventa stretta come spire che tolgono l’aria e ci paralizzano in forme date che scambiamo per Io.
Io è processo non forma data…possiamo cambiare!

Non ci accorgiamo che l’abito-habitus lo creiamo noi stessi e poi lo scambiamo per la nostra pelle. Ma anche la pelle vuole ciclicamente mutare e cambia… completamente.
L’habitus è abitudine, così come il nostro suono segue vecchie tradizioni a esprimerci in un modo che perpetua antiche vedute di orizzonti.
Eros nella vita, come daimon della voce, porta la freschezza di esistere nel qui e ora in modo nuovo, unico e inaspettato. Eros porta lo spiazzamento della primavera in ogni giorno dell’anno, anche in quello più buio.

L’incontro esperienziale, gratuito e aperto a tutti, utilizzerà la piattaforma ZOOM

Partecipazione all’incontro in presenza, in spazio aperto, per un numero limitato di iscritti.
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

Sul canale Youtube IGF sono disponibili le registrazioni delle introduzioni agli incontri esperienziali del 23 aprile, del 30 aprile, del 14 maggio, del 28 maggio e del 25 giugno

LA VIA DELLA VOCE/ Il silenzio delle sirene

25 giugno 2020

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

Quali sirene incontriamo nel viaggio? Cantano? E che cantano?

Il nostro corpo a volte è un terreno dimenticato, non sufficientemente curato e giocato, dato in pasto ai brusii che ci disturbano. Ci distolgono da ciò che sarebbe importante ascoltare: la nostra musica che si irradia.

Spesso, come sedotti da un incantamento, ci smarriamo e ci confondiamo in un modo che non aiuta a fidarci del nostro suono. La tentazione delle sirene è sempre forte se non torniamo a casa, al nostro corpo-strumento che permette alla voce di attraversarci in ogni cellula, e di veleggiare con piacere sulle ali del respiro. Quando ci abitiamo e giochiamo, il nostro canto vive e fiorisce, ché le sirene cantino oppure no.

 

L’incontro utilizzerà la piattaforma ZOOM
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

Sul canale Youtube IGF sono disponibili le registrazioni delle introduzioni agli incontri esperienziali del 23 aprile, del 30 aprile, del 14 maggio e del 28 maggio

 

 

 

TEORIA E PRATICA DELL’INTEGRAZIONE TRA MINDFULNESS E GESTALT

20 maggio 2020 – ore 18.00

Condotto da Pierluca Santoro – Psicoterapeuta della Gestalt e Istruttore Mindfulness

Le pratiche di consapevolezza gratuite proseguono ogni lunedì, mercoledì e venerdì su Zoom

Il Satipaṭṭhāna sutta, il celebre discorso del Buddha sui quattro fondamenti della presenza mentale o consapevolezza, è alla base della pratica meditativa, la cosiddetta Mindfulness, che sta rivelando potenzialità applicative sorprendentemente vaste ai problemi della vita contemporanea.
Spesso si sceglie di non tradurre il termine inglese mindfulness (a sua volta derivato dall’originario termine sati in lingua pali) per non generare equivoci o fraintendimenti.
Le traduzioni più immediate, ossia “consapevolezza, attenzione, attenzione sollecita, presenza mentale, piena presenza”, rischiano infatti di dare il via ad una serie di associazioni semantiche svianti e non esaustive.
Sintetizzando all’estremo, potremmo dire che è la ricerca di uno stato mentale non concettuale, non-discorsivo, non-linguistico, e che soprattutto può portare alla comprensione profonda del funzionamento della propria mente attraverso nuove chiare percezioni di se stessi (In-sight meditation, altra traduzione di Vi-passana).
Questo stato può essere coltivato e stabilizzato attraverso particolari pratiche ed esperienze. Un modo di essere che ci offre quel luogo di sicurezza e pace (una base sicura) innata nella nostra naturale costituzione.

Per partecipare all’introduzione di mercoledì e a tutti gli incontri settimanali:
Collegamento dalle 17.30. Inizio pratica ore 18.00.

MEDITAZIONE IN MOVIMENTO/ Alla ricerca dell’amore perduto

21 maggio 2020

con Shobha Arturi – medico, psicoterapeuta della Gestalt

Cerchiamo fuori di noi l’amore, e quando lo perdiamo, soffriamo. In questo periodo ognuno di noi è più del solito confrontato con perdite, rinunce, restrizioni. Il mondo esterno è spesso frustrante. Ed è proprio questa esperienza che può invitarci a una vera e propria conversione: a cercare dentro di noi la sorgente dell’amore, quella che non smette mai di sgorgare.

L’esperienza che propongo stasera è un invito a manifestare e rendere visibile nel corpo e nel sentire la nostra tensione verso qualcosa o qualcuno, là fuori, e dare spazio ai nostri desideri attraverso l’espressione di ciò che sentiamo.

Nell’esprimerci entriamo inevitabilmente in contatto con la ricchezza del nostro mondo interno: questa la sorgente a cui siamo anche nostro malgrado invitati a tornare.

L’incontro utilizzerà la piattaforma ZOOM
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

LA DONNA, QUESTA SCONOSCIUTA/

6 maggio 2020

con Alessandra Petrone – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

La donna, questa sconosciuta persino a sé stessa, ed il suo ruolo nella coppia. Da sempre sono stata infastidita dalla contrapposizione tra i devo e i voglio. Infastidita dalle regole scritte o non scritte che regolavano il comportamento delle bambine, delle ragazzine e delle donne in genere. Non sono una femminista stricto senso, sono una donna che ha sempre cercato se stessa senza negarsi nessuna delle sue peculiarità, dalla sensualità, alla creatività, alla tenerezza, all’aggressività. Per questo motivo mi sono sempre interessata alla storia della donna, direi da Lucy ad oggi. Ed è proprio di questo che voglio parlarvi.

L’incontro utilizzerà la piattaforma ZOOM
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

MEDITAZIONE IN MOVIMENTO/ Apertura

7 maggio 2020

con Shobha Arturi – medico, psicoterapeuta della Gestalt

Prima ancora che si alzi il sipario, mentre ancora siamo raccolti e nel buio, assaporiamo la possibilità delle prossime aperture, nel movimento e nella danza. Facciamo esperienza del continuo alternarsi di apertura e chiusura, pronti a cogliere in una l’annuncio dell’altra. Raccogliersi per poi espandersi nel vuoto che genera.

 

 

L’incontro utilizzerà la piattaforma ZOOM
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

GESTALT E MEDITAZIONE/ Pratiche di Mindfullness sul qui e ora

Ogni lunedì, mercoledì e venerdì su Zoom ore 17.30

condotte da Pierluca Santoro

Il Satipaṭṭhāna sutta, il celebre discorso del Buddha sui quattro fondamenti della presenza mentale o consapevolezza, è alla base della pratica meditativa, la cosiddetta Mindfulness, che sta rivelando potenzialità applicative sorprendentemente vaste ai problemi della vita contemporanea.
Spesso si sceglie di non tradurre il termine inglese mindfulness (a sua volta derivato dall’originario termine sati in lingua pali) per non generare equivoci o fraintendimenti.
Le traduzioni più immediate, ossia “consapevolezza, attenzione, attenzione sollecita, presenza mentale, piena presenza”, rischiano infatti di dare il via ad una serie di associazioni semantiche svianti e non esaustive.
Sintetizzando all’estremo, potremmo dire che è la ricerca di uno stato mentale non concettuale, non-discorsivo, non-linguistico, e che soprattutto può portare alla comprensione profonda del funzionamento della propria mente attraverso nuove chiare percezioni di se stessi (In-sight meditation, altra traduzione di Vi-passana).
Questo stato può essere coltivato e stabilizzato attraverso particolari pratiche ed esperienze. Un modo di essere che ci offre quel luogo di sicurezza e pace (una base sicura) innata nella nostra naturale costituzione.

Per partecipare alla meditazione:
https://zoom.us/j/3286633160?pwd=bGxEajFNbkhHdEg5YWZUak55TFNIQT09

Meeting ID: 328 663 3160
Password: meditazion

Collegamento ore 17.30 Inizio pratica ore 18.00

LA VIA DELLA VOCE/ Vivere lo spazio tra suono e suono

30 aprile 2020

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

Vivere lo spazio tra un suono e l’altro ci porta a fare esperienza di una distanza piccola ma densa e vitale che si schiude inaspettata alla nostra percezione.

In genere guardiamo tanto in alto e tanto in grande e spesso questo porta frustrazione, tutto diventa fumoso e confuso. Ma l’esperienza del respiro e del suono ci àncora con gentilezza all’esistere, con la sua grandezza che viene dal limite, al senso di pienezza del vivere, che viene dall’accorgerci del mondo intorno di cui facciamo parte e partecipando con il nostro suono come una sinfonia.

 

L’incontro utilizzerà la piattaforma ZOOM
Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

LE RELAZIONI FAMILIARI AL TEMPO DEL CORONA VIRUS/

27 aprile 2020

con Anna Rita Ravenna – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt, supervisore didatta Istituto Gestalt Firenze

I bambini non vanno a scuola; i ragazzi spesso, ma non tutti, fanno scuola via etere e si dice sia opportuno che siano seguiti da un adulto; i genitori, quelli più fortunati, devono lavorare da casa anche otto ore al giorno; i nonni, dove ci sono, non possono aiutare perché essendo i più a rischio è vietato loro di uscire di casa; le colf e le baby sitters è meglio non utilizzarle perché vengono da fuori e aumentano il rischio, in moltissime situazioni non sono mai state previste per motivi economici. Alla preoccupazione della salute si aggiunge quella della situazione economica, molte ma molte più famiglie sono oggi sotto la soglia di povertà.

Nella vita di questi giorni insieme a situazioni reali e tangibili (che si toccano con mano: tempi di utilizzo dell’unico computer familiare, denaro, cibo…)  se ne vivono altre appartenenti a quella realtà invisibile, astratta (nel senso opposto a tangibile) che, come dice Paolo Quattrini, si può intuire, si può evocare, una realtà esperienziale che ha un notevole valore nella vita umana. Mi riferisco, nello specifico, alla relazione con l’altro, a ciò che di impalpabile avviene nell’incontro tra le persone e, in queste circostanze, tra le persone che costituiscono un nucleo familiare. La famiglia è un gruppo caratterizzato da un particolare legame, da una appartenenza che, al contrario di quello che comunemente si pensa, non agevola mai una totale condivisione di intimità, intimità messa oggi a dura prova dalle restrizioni che viviamo per cercare di preservare la salute personale e degli altri.

Evento in Videoconferenza.

L’incontro è gratuito e utilizzerà la piattaforma ZOOM

Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e chiedere le credenziali di accesso.

 

La registrazione dell’incontro è disponibile sul canale Youtube IGF – Clicca qui

LA VIA DELLA VOCE/ Respiro, attenzione, immaginazione

23 aprile 2020

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

È possibile sostenerci facendo meno fatica, lasciando un po’ di tensione? Fiorire leggeri come fiori?

Se annusiamo la vita che scorre e ci lasciamo attraversare dalla carezza del respiro, ci apriamo al piacere di avere un corpo che vibra e risuona.

 

 

 

Evento in Videoconferenza. L’incontro è gratuito e utilizzerà la piattaforma ZOOM

Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e chiedere le credenziali di accesso.

 

Puoi vedere la registrazione dell’introduzione all’incontro sul canale Youtube IGF – Clicca qui.