Navigate / search

CONSAPEVOLEZZA, CONTATTO E MEDITAZIONE NELLA PSICOTERAPIA DELLA GESTALT

8 luglio 2020 – ore 18.30

Shobha Arturi – medico, psicoterapeuta, docente Istituto Gestalt Firenze

OPEN DAY della Scuola di specializzazione quadriennale in Psicoterapia della Gestalt ad orientamento fenomenologico-esistenziale

La psicoterapia della Gestalt aiuta a migliorare la qualità della vita delle persone che vi si rivolgono sia come pazienti che come terapeuti. Impossibile aiutare altri a fare qualcosa che non si è fatto per sé. Lavoriamo quindi a migliorare la qualità della vita, nel concreto di ciò vuol dire per ciascuno: nel mondo del lavoro, delle relazioni, degli interessi e divertimenti. Per far questo cominciamo da dove siamo: nell’incontro e nella relazione fra chi aiuta e chi è aiutato, fra terapeuta e paziente.  La relazione terapeutica è palestra: terreno di esperienze ed esperimenti, in cui inaugurare nuove possibilità di conoscenza di sé e di relazione e scambio col mondo al fuori di sé.

La seduta di psicoterapia è un luogo e un tempo in cui finalmente fare attenzione e prendere consapevolezza di se stessi e dell’altro, con una lentezza, che spesso è bandita dalla nostra quotidianità, con il gusto della scoperta, e su un terreno sicuro, perché sperimentale. E’ un luogo e un tempo in cui coltivare un’intimità con se stesso e con l’altro, tale da permettere di conoscerci e riconoscerci nella nostra molteplicità, ma anche con una distanza che sola dà rispetto.

Diventiamo consapevoli di gesti e comportamenti così automatici da sembrarci spontanei ma che spesso ci portano a vivere vite insoddisfatte. Diventiamo consapevoli della ricca molteplicità dei desideri che ci abitano, per poter scegliere, oltre alle abitudini e agli automatismi.

Diventiamo consapevoli di dove la nostra vita potrebbe dirigersi, ampliando la possibilità di nuovi orizzonti per i nostri desideri e per le nostre scelte.

L’attenzione, il contatto, la consapevolezza di ciò che sentiamo e vogliamo, il ritmo e le pause, il sospendere il giudizio e lasciare emergere ciò che c’è, lo stare in presenza, l’accorgersi di sé, dell’altro da sé, del mondo… tutto ciò avvicina una seduta di psicoterapia a una pratica meditativa.

L’incontro, gratuito e aperto a tutti, utilizzerà la piattaforma ZOOM.

Chi vuole partecipare, può prenotarsi scrivendo a segreteriagestaltfirenze@gmail.com e ricevere le credenziali di accesso.

Puoi guardare le registrazioni degli altri Open Day di giugno sul canale Youtube IGF, playlist “Incontri gratuiti di sensibilizzazione”.

Print Friendly, PDF & Email