Navigate / search

DI CASA IN CASA/Weekend formativo

Weekend formativo online

con Patrizia Menichelli – artista formatrice, performer, regista, costumista e scenografa

& Alessandra Bedino – attrice di teatro, regista, speaker, autrice di testi originali rappresentati e di adattamenti di testi letterari per la scena

 

DI CASA IN CASA

Laboratorio poetico tra teatro e scrittura

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

Di casa in casa - Weekend formativo
Laboratorio poetico tra teatro e scrittura con Patrizia Menichelli e Alessandra Bedino

“La casa è un guscio, il nostro primo universo.”
ll laboratorio prenderà il via da un’esperienza poetica ‘di teatro intimo’ individuale che mette al centro la CASA come luogo in cui immaginazione e memoria si incontrano.
“I ricordi della casa non sono mai solo storici, hanno in più i valori del sogno, della poesia.”
Alterneremo esperimenti di risveglio della memoria sensoriale (a distanza) a momenti di scrittura, sia intima che condivisa, per esplorare le case che “vivono dentro di noi”.
Citazioni da “La Poetica dello Spazio” di Gaston Bachelard.

Patrizia Menichelli

Artista formatrice, performer, regista, costumista e scenografa.
Ricercatrice di metodologie poetiche- sensoriali applicate all’educazione, ai processi di partecipazione sociale, ai gruppi di lavoro.
Fin dagli esordi nel 1983, il suo lavoro di ricerca si è mosso in varie direzioni, dalla ricerca dei valori teatrali della maschera e del costume, al lavoro dell’attore/abitante di spazi immaginari, fino alla creazione di percorsi e installazioni sensoriali, attraverso una proposta poetica e drammaturgica. Dal 1996 si dedica in maniera permanente alla poetica del teatro dei sensi con Enrique Vargas e il Teatro de los Sentidos di Barcellona. Fa parte del nucleo storico di artisti e ricercatori della compagnia, è attrice, costumista e insegnante dell’Escuela de los Sentidos e del Post Grado con l’Università di Girona. Segue i nuovi progetti di ricerca e la tournée internazionale del gruppo.
È stata coordinatrice artistica della compagnia dal 2008 al 2015 e coordinatrice della scuola fino al 2018.
Dal 2003 crea progetti indipendenti, performativi e formativi, con Arcadia Ars In di Firenze per enti pubblici e privati. Per i nuovi progetti collabora con il collettivo La Inefable di Barcellona, con la scrittrice Lilith Moscon, con l’attrice e drammaturga Sandra Bedino e con la food blogger Claudia Giarducci. Negli ultimi anni ha collaborato con Seminarte e Arteinerba di Pistoia, il Centro Culturale il Funaro di Pistoia, Lo Scompiglio di Lucca, Scuola di Arti Gestalt Azioni e Contaminazioni di Firenze, Pantagruel Cooperativa Sociale di Pistoia, la Fondazione Verso di Firenze, La Villa di Maiano, Telos Edizioni. Oppure con enti pubblici: Comune di Pistoia i Servizi Educativi, Fondazione Teatro Metastasio di Prato, Universita di Firenze- Polo di Prato e diversi Istituti comprensivi di Prato, Pistoia e Firenze.
Insegna in due scuole di design di Barcellona. Qui di seguito alcune delle ultime creazioni: Da Capo … i giorni del cielo/ Immaginando Prezzemolina/ The Poetic Dinner/ Amalia: ricette senza ingredienti/ Cosa lasci di te agli altri? L’immagine del carattere che resta/ Il Favoloso Mondo

Alessandra Bedino

Attrice, regista e autrice di teatro. Dal ’94 al 2008 fa parte della compagnia fiorentina Occupazioni Farsesche ma lavora anche con Pupi e Fresedde, Chille de la Balanza, Teatro Metastasio, Teatro della Limonaia, Atto Due, Es Teatro, Teatro Archetipo, Teatr de L’Arc-en-Terre, Giallo Mare Minimal Teatro e, in produzioni internazionali, con i registi Viktor Kramer, Andres Jeles, Maria Thais, Jean Baptiste Sastre. Sempre più spesso porta in scena monologhi di cui è anche autrice: La Signora Pirandello, regia Paolo Biribò e Marco Toloni; Tanto Gentile, viaggio semiserio nelle rappresentazioni del femminile; Lettera alla madre, dal romanzo di Edith Bruck, con la musica dal vivo di Claudia Bombardella; Windy racconta, sciampo, forbici e pazienza, dal romanzo di Lars Gustafsson, regia di Maria Cassi; La fabbrica delle donne.
Con INTERNO12 aps di cui è presidente, crea laboratori teatrali e progetti culturali; a marzo 2021 ha realizzato lo spettacolo La Casa sognata, conversazioni telefoniche per un teatro intimo, regia A. Bedino e P. Menichelli, nell’ambito del Progetto “Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza” di Fondazione Toscana Spettacolo e Regione Toscana.

Il weekend formativo si svolgerà online, su piattaforma ZOOM.

Giovedì 22 aprile: 25 min di conversazione telefonica per un teatro intimo (18.00-22.30)
Giovedì 22 aprile (18.00-22.30)
Venerdì 23 aprile (14.00-20.00)
Sabato 24 aprile (10.00-19.00)
Domenica 25 aprile (10.00-14.00)

Info costi e iscrizione tramite piattaforma Eventbrite

L’ENNEAGRAMMA DELLE VIRTÙ

Weekend di formazione online sull’Enneagramma

con G. Paolo Quattrini – psicologo, psicoterapeuta, direttore scientifico Istituto Gestalt Firenze

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt, direttrice didattica Istituto Gestalt Firenze

con Silvio Oliva – psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

 

L’ENNEAGRAMMA DELLE VIRTÙ

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

Enneagramma delle virtù
Enneagramma delle virtù, con Paolo Quattrini, Valentina Barlacchi e Silvio Oliva

L’Enneagramma viene da un insegnamento antico che affonda le origini nella tradizione Sufi; Può essere considerato sia uno strumento che permette di studiare il carattere di ogni essere umano, sia un’antichissima griglia diagnostica. L’impostazione dell’ Enneagramma collega il malessere dell’individuo al perdurare di una precoce strategia adattiva che interferisce con la saggezza dell’organismo. Ogni tipo di personalità può considerarsi, infatti, strutturata attorno a un nucleo emozionale (passione), un nucleo cognitivo (fissazione) ed un nucleo istintuale (istinto). Il carattere non cambia ma la conoscenza e la consapevolezza del nostro carattere ci permette di gestirlo e di esprimerci nel miglior modo possibile. La passione che contraddistingue il tipo di carattere può essere considerata una esagerazione disfunzionale all’insieme, un ‘vizio’, cioè qualcosa che l’organismo finisce per richiedere, ma che gli fa male.

Per ristabilire l’equilibrio si può immaginare che l’individuo sperimenti e, nel tempo, adotti atteggiamenti in un certo senso antagonisti alla passione, atteggiamenti che si potrebbero chiamare ‘virtù’ che, rompendo il circolo vizioso dell’automatismo caratteriale, aprono ad un più ampio ventaglio di comportamenti più adeguati alla attualità esistenziale della persona.

Il weekend formativo sull’Enneagramma si svolgerà online, su piattaforma ZOOM.

Venerdì 30 aprile (14.00-20.00)
Sabato 1 maggio (10.00-20.00)
Domenica 2 maggio (9.00-19.00)

Info costi e iscrizione tramite piattaforma Eventbrite

VERGOGNARSI DI VERGOGNARSI

Serata di sensibilizzazione

Lunedì 3 maggio – ore 18.00 – 20.00

VERGOGNARSI DI VERGOGNARSI

con Luca Petrini – psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

 

Serata di sensibilizzazione Gestalt
Serata di sensibilizzazione con Luca Petrini

Che cos’è il sigillo della raggiunta libertà?
Non provare più vergogna davanti a se stessi
-F. Nietzsche-

 

L’intervento, da una prospettiva fenomenologico-esistenziale, intende avvicinarsi all’esperienza della vergogna nelle sue varie sfumature, cercando di individuare il processo dialogico interno che la sostiene.

=====

La partecipazione alla serata di sensibilizzazione è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

DEMOCRAZIA, GESTALT THERAPY ED EDUCAZIONE

Serata di sensibilizzazione

Lunedì 19 Aprile – ore 18.00 – 20.00

DEMOCRAZIA, GESTALT THERAPY ED EDUCAZIONE

con Anna R. Ravenna – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt, didatta supervisore Istituto Gestalt Firenze

con Paolo Scopetani – insegnante alla Scuola Città Pestalozzi di Firenze, ideatore e coordinatore del film “Tempo imperfetto”

 

Serata di sensibilizzazione - Gestalt
Serata di sensibilizzazione con Anna R.Ravenna e Paolo Scopetani

La democrazia (governo del popolo) è il risultato dell’esperienza (conoscenza per prova) degli esseri umani ed è germogliata dalla loro capacità di dare significato e senso (atto creativo) ad aspetti della loro esistenza che, coltivati (cultura), hanno permesso di andare oltre la pura Natura; andare oltre non nel senso di abbandonare ma di includere e trasformare aprendo lo sguardo dell’immaginazione ad un continuo divenire. Gli esseri umani nascono tutti con eguale dignità (ONU 10/12/48, Costituzione italiana art. 3), sono animali sociali (Aristotele, Politica) non solo in quanto vivono aggregati (aiuto e difesa) ma anche in quanto si evolvono e si realizzano nel contesto sociale dove apprendono ed elaborano creativamente modi culturalmente definiti del vivere e dello stare insieme con altri individui.
Questa è una visione del mondo oggi piuttosto condivisa (anche se mai abbastanza!) e su di essa si fondano principi e valori della Gestalt Therapy.
Ci proponiamo di analizzare insieme alcuni di questi fondamenti e di vedere concretamente come la ‘Scuola’, oggi comprimaria di ogni processo educativo, possa averli a fondamento dei progetti.
E-ducere (da cui educare = guidare) ed e-movere (da cui emozioni = muovere verso l’esterno) sono due verbi latini che indicano movimento da.
Ma da dove? Non posso far a meno di immaginare questo dove come il mondo interiore di ogni essere umano adulto e piccino. Immaginatelo come volete ma c’è, lo vedete dagli effetti che genera nel suo contatto con il mondo esteriore.
Non si può aiutare a crescere, evolvere, sviluppare quello che non c’è! E quello che c’è in un essere umano, specie se è nato da poco, non può che essere di qualità, di valore: sta a noi coltivarlo con il concime della benevolenza e del sostegno. Se non credete, se non avete fiducia negli esseri umani, quindi innanzi tutto in voi stessi, non potete fare questo mestiere: né con gli adulti né con i bambini. Se non avete fiducia in un singolo essere umano non prendetelo in terapia: manca il presupposto fondamentale.

Ma come sviluppare il senso/vissuto di fiducia in sé stessi e negli altri?
Nella cultura occidentale, diciamo così, i bambini, anche molto piccoli, vivono buona parte del loro tempo in quella comunità che, per brevità, possiamo definire scuola; anche se in contesti e modalità diverse, questo accade in ogni comunità.
Cosa fa la scuola Italiana oggi, pandemia a parte (ne parleremo poi, se c’è tempo), per aiutare i bambini a sviluppare la consapevolezza di sé e dell’altro in relazione inscindibile, individui separati ed interconnessi ad un tempo? Come aiutiamo i bambini a sviluppare la coscienza di sé nel mondo nel rispetto degli altri? Come li aiutiamo a sviluppare fiducia in sé stessi perché possano conoscere attraverso il fare (esperire) anzi che nutrirsi di precotti omologanti?
Come coltiviamo la loro naturale curiosità e desiderio di conoscere aprendoli al mistero, coltivando lo stupore verso l’imprevedibile, l’inatteso? Come coltivare il vissuto di libertà ed autorealizzazione creativa (libero arbitrio) come faccia di un’unica medaglia che porta con sé limiti, rischi e responsabilità?
Contatto con il sentire (sensazioni ed emozioni), consapevolezza di sé, dell’altro e del contesto, sospensione del giudizio, apertura all’intuizione ed all’immaginazione, pensiero, scelta consapevole (con assunzione di responsabilità), azione e ritorno al sentire: questo il processo gestaltico da apprendere sperimentando, da praticare con costanza in modo il più possibile fluido e creativo, da rinnovare contestualizzando.
La democrazia sarà sempre imperfetta essendo un costrutto umano, possiamo coltivare la speranza che possa continuare ad evolversi solo se sapremo insegnare alle nuove generazioni il valore della soggettività nella pluralità e nella differenza, il valore del dialogo nel rispetto e nella collaborazione, il valore dell’adattamento creativo nel contesto del qui ed ora a partire dalla benevolenza nel rapporto bimbo-insegnante, adulto- bambino. L’armonia deve
essere una consonanza verso cui tendere includendo assonanze e dissonanze, innanzi tutto emotive, prima di giungere ad un movimento che si aprirà sempre su nuovi movimenti.

=====

La partecipazione alla serata di sensibilizzazione è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

LA VIA DELLA VOCE/ LA GESTALT E VOCI DI DRAGHI, PRINCIPESSE E CAVALIERI

Serata di sensibilizzazione

Lunedì 5 Aprile – ore 20.00 – 22.00

LA VIA DELLA VOCE/
LA GESTALT E VOCI DI DRAGHI, PRINCIPESSE E CAVALIERI

con Valentina Barlacchi – psicologa, psicoterapeuta della Gestalt, direttrice didattica IGF

 

serata di sensibilizzazione con Valentina Barlacchi
Serata di sensibilizzazione Gestalt con Valentina Barlacchi

Se gli istinti sono biologicamente determinati, le forme del desiderio e delle emozioni sono una scelta del libero arbitrio. In Gestalt, attraverso l’intenzione, immaginazione e espressione si dà il benvenuto ai mostri alle principesse e ai cavalieri.

Dove ombre e luci coesistono, là abitano i nostri draghi, principesse e cavalieri, che attraverso le voci dei desideri, delle paure, e di tutte le emozioni ci invitano a scoprire per quale tesoro siamo disposti a affrontare il viaggio.

“Forse tutti i draghi della nostra vita sono principesse
che attendono solo di vederci una volta belli e coraggiosi.”

-Rainer Maria Rilke-

 

=====

La partecipazione alla serata di sensibilizzazione è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

Presentazione libro di P. Quattrini “L’EFFETTO CHE FA”

Lunedì 29 Marzo – ore 18.00 – 20.00

Presentazione del libro:

L’EFFETTO CHE FA

Considerazioni tecniche sulla pratica della Gestalt

di G.Paolo Quattrini – direttore scientifico Istituto Gestalt Firenze

 

presentazione libro Paolo Quattrini

“…un problema fondamentale per l’esperienza umana è diventare capaci di risalire dal desiderio all’intenzione e di riconvertirla in un altro desiderio: dato che le possibilità sono infinite, è comunque possibile trovare una alternativa e il lavoro di psicoterapia a orientamento fenomenologico esistenziale si dirige in sostanza in questa direzione”

P. Quattrini

 

In collaborazione con Associazione La Fonte.

Saranno presenti alla videoconferenza:

G. Paolo Quattrini, psicoterapeuta, direttore scientifico Istituto Gestalt Firenze
Serena Draghi Lorenz, presidente Associazione La Fonte
Valentina Barlacchi, psicoterapeuta, direttrice didattiche Istituto Gestalt Firenze
Pierluca Santoro, psicoterapeuta, didatta e referente sede Roma IGF

=====

La partecipazione alla serata di presentazione del libro è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

LA CURA DELL’ANIMA. PSICOTERAPIA DELLA GESTALT

Lunedì 22 Marzo – ore 20.00-22.00

Serata di sensibilizzazione gratuita

con Shobha Arturi – medico, psicoterapeuta della Gestalt

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

La psicoterapia è cura dell’anima: un lavoro paziente, attento e meticoloso che aiuta le persone a curare il terreno in cui affondano le radici, in modo che la propria vita abbia possibilità di fioriture. Si tratta di un accompagnamento verso nuove forme di comportamento: a partire da quello che sentiamo attraverso quello che pensiamo verso modi creativi di fare. L’orizzonte auspicabile è quello di costruire senso nella vita. Non si tratta di non sentire dolore o paura, ma di farsene qualcosa per cui alla fine sia valsa la pena passare attraverso la fatica e la fragilità del vivere. Attraversare la foresta oscura e tornare a rimirar le stelle.

La proposta di questa sera è di entrare in contatto con il corpo, sentirlo e abitarlo, dare forma con l’espressione e il movimento al mondo interno, per scoprirne la multidimensionalità e nel fluire la possibilità di trasformazione. Creare ampiezza e possibilità impreviste laddove c’è abitudine, chiusura e stagnazione. Nel corpo, così come nel sentire e nel pensare se stessi in questa vita.

=====

La partecipazione alla serata è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

PRESENZA, CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITÁ IN GESTALT

Lunedì 8 Marzo 2021 – ore 20.00-22.00

Serata di sensibilizzazione gratuita

con Pierluca Santoro – psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

I tre cardini attorno ai quali ruota la Psicoterapia della Gestalt ad indirizzo fenomenologico esistenziale. Un’introduzione alle pratiche che facilitano la relazione terapeutica, il vissuto emozionale e la sua elaborazione in termini evolutivi e trasformativi

La partecipazione alla serata è gratuita.

Per ricevere le credenziali di accesso a ZOOM, iscriviti tramite la piattaforma  Eventbrite

TENSIONE E RILASSAMENTO: LE DUE VIE DELLA VITA

Lunedì 22 febbraio 2021 (18.00-20.00)

Serata di sensibilizzazione gratuita

con G. Paolo Quattrini-psicologo, psicoterapeuta della Gestalt, direttore scientifico IGF

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

Riprendono da febbraio gli incontri di sensibilizzazione gratuita 2021

Primo incontro con Paolo Quattrini lunedì 22 febbraio, online su ZOOM, dalle 18.00 alle 20.00

La partecipazione è gratuita. Per ottenere le credenziali di accesso a ZOOM, scirvi a segreteriagestaltfirenze@gmail.com

NARCISISMO E CREATIVITÀ

Weekend di formazione online

con G. Paolo Quattrini-psicologo, psicoterapeuta della Gestalt, direttore scientifico IGF

Evento online organizzato da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

Un necessario piacersi, il narcisismo, è fisiologico all’organismo.

Piacersi è naturale, ma ha anche bisogno di essere coltivato dal feed back del mondo esterno: l’organismo si deve adattare continuamente all’ambiente, pena la sopravvivenza.

I feed back orientano il narcisismo, orientamento necessario, ma che porta spesso a illudersi che il piacersi dipenda da un valore estetico. Se il valore estetico apre gli orizzonti, il narcisismo li chiude.

Per questo è essenziale distinguere la bellezza dal narcisismo, in quanto avendo questo un ruolo importante nella sopravvivenza, richiede una sua specifica e ben diversa educazione.

Paolo Quattrini

Il weekend formativo si svolgerà online, su piattaforma ZOOM.

Sabato 6 febbraio (10.00-19.00)
Domenica 7 febbraio (10.00-17.00)

Costo di iscrizione: 140 euro (Ex-allievi IGF e Azioni e Contaminazioni e soci AICo: 120€)

Valido per formazione continua AICo

Iscrizione tramite piattaforma Eventbrite