Navigate / search

LA PSICOTERAPIA PER I BAMBINI

Lunedì 9 ottobre 2017 (ore 21.00)

LA PSICOTERAPIA PER I BAMBINI
LA PLAY THERAPY DI MATRICE GESTALTICA

con
MONICA TORSELLINI

psicologa, psicoterapeuta della gestalt

Motivazioni, finalità, modalità e strumenti di psicoterapia con i bambini. L’incontro illustrerá Cosa significa fare psicoterapia attraverso il gioco, quali sono le motivazioni per cui ci si rivolge ad uno psicoterapeuta esperto in età evolutiva, come si struttura un percorso terapeutico per i bambini.

In particolare si parlerà dell’elaborazione del lutto in età evolutiva, di emozioni che spaventano l’adulto come paura e rabbia, e del sonno.

Prenotati!

 

Validazione

PARLARE AI RAGAZZI E SAPERLI ASCOLTARE

Lunedì 2 ottobre 2017 (ore 21.00)

PARLARE AI RAGAZZI
E SAPERLI ASCOLTARE

con
VALENTINA LONGHI

psicologa, psicoterapeuta della gestalt

In teoria siamo tutti preparati all’adolescenza dei figli, il problema è che nessuno ci può preparare alla sensazione di perdita che consegue al cambiamento nel comportamento dei nostri figli. Come si può superare tutto questo?
Le abilità necessarie sono essenzialmente abilità di tipo comunicativo-relazionale: parlare ai figli in modo che loro ascoltino e ascoltarli in modo che loro ci parlino.
Vedremo insieme alcune indicazioni pratiche su come affrontare questo momento, imparando delle abilità per aiutare i genitori a navigare nelle acque turbolente dell’adolescenza dei figli, senza affogare.

Prenotati!

 

Validazione

L’INFERNO DEL CARATTERE E LE COSTELLAZIONI FAMILIARI

FIRENZE Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
Lunedì 12 giugno 2017 (ore 21.00)

con
SILVIO OLIVA
psicologo, psicoterapeuta della gestalt
e
ALESSANDRO CINI
psicologo, psicoterapeuta della gestalt

La Divina Commedia è una delle più ricche testimonianze dell’influenza della cultura Sufi nella formazione di Dante.
Guardando a fondo, sono numerosi i riferimenti al carattere
secondo la descrizione dell’enneagramma. Molte delle
metafore presentate offrono un facile parallelismo con questa classificazione, creando una nuova atmosfera intorno a quest’ opera immortale.

Con il metodo delle costellazioni famigliari sarà possibile per i partecipanti immergersi completamente in questa nuova dimensione, sperimentando un lavoro suggestivo e emozionante, un viaggio attraverso il proprio “inferno caratteriale” verso le vie che portano al “paradiso”

Prenotati!

 

Validazione

INCONTRARE LA MALATTIA NELL’INFANZIA E NELL’ADOLESCENZA

Lunedì 16 ottobre 2017 (ore 21.00)

ESPERIENZE DI AIUTO PSICOLOGICO SECONDO L’APPROCCIO DELLA GESTALT

con
FRANCESCA MAFFEI
psicologa, psicoterapeuta della gestalt

Quando la malattia irrompe nella vita di un bambino e di un adolescente, questo fa esperienza del senso del limite, di perdita e di diversità. Questo bambino e adolescente costruisce e ricostruisce continuamente il senso dell’esperienza di malattia nel corso della sua vita e lo psicologo è chiamato a partecipare a questo processo di costruzione e decostruzione continua per aiutare l’altro a progettare e realizzare la propria vita.
Durante la serata verranno condivise esperienze di lavoro con bambini e adolescenti con malattia secondo l’approccio della gestalt.

Gli incontri di sensibilizzazione sono gratuiti, la prenotazione è obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661
Le serate si svolgeranno alla
Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
via del Guarlone, 69 – FIRENZE

Prenotati!

 

Validazione

DA SCIMMIE NUDE A DEI

Lunedì 22 maggio 2017 (ore 21.00)

con
ALESSANDRA PETRONE
psicologa, psicoterapeuta della gestalt

Parliamo di noi esseri umani, gli abitanti di questa terra che stiamo rischiando di distruggere. Questa volta faremo un salto nel nostro remotissimo passato per gettare qualche luce sul nostro futuro. Chi siamo esattamente? I figli di qualche divinità o animali che si sono evoluti in un modo quasi miracoloso in una piccolissima scheggia di tempo, messa in relazione alla nascita della terra, il grande Big Bang, 13 miliardi e mezzo di anni fa, e alla nascita della vita, i primi organismi, 3 miliardi e 800 mila anni fa? I nostri primi progenitori appaiono 2 milioni e mezzo di anni fa in Africa orientale, animali insignificanti come le meduse e le lucciole. In seguito per lunghissimo tempo sul pianeta sono vissute diverse specie di umani. Poi più niente, tutte le altre specie sono scomparse come pure i grandi mammiferi, a mano a mano che i Sapiens avanzavano. Noi siamo convinti, da bravi darwinisti, che l’evoluzione ci abbia portato a quello che siamo oggi, i Sapiens. Ma non è così. I progressi delle scienze, la paleontologia e la genetica, oggi ci raccontano una storia diversa. L’Homo sapiens non è soltanto il prodotto dell’evoluzione, è un salto inspiegabile in termini evolutivi, uno scossone per l’ecosistema. Mentre il leone ad esempio diventa più forte la gazzella impara a correre più veloce, e l’habitat non viene scosso. Forse non vi siete mai chiesti come mai esistano tante specie di animali, e soltanto una specie di esseri umani.Per fare un esempio esistono almeno 61 specie di gatti domestici, e almeno 5 di piccoli gatti selvatici alcuni in via di estinzione.
Senza contare i grandi felini. Ho parlato dei gatti perchè mi sono particolarmente simpatici, ma la stessa cosa si può dire di tutti gli altri animali. Chi erano i nostri cugini, cioè le altre specie umane? Sono esistite circa una ventina di specie di cui lentamente si sta scoprendo l’esistenza. Per brevità vi citerò soltanto alcuni di loro, quelli più noti fino ad oggi: l’Homo di Denisova, scoperto in Siberia e studiato nel 2010, l’Homo Solensis verso i tropici dell’Indonesia, l’Homo Floresiensis, scoperto soltanto in un’isola, sempre in Indonesia, poi il più conosciuto Homo Neanderthaliensis. Che cosa è successo? 70 mila anni fa circa nasce la cultura, e quasi contemporaneamente inizia l’estinzione delle altre specie umane. 50 mila anni fa si estingue l’Homo Solaniensis, poco dopo l’Homo di Denisova, 30 mila anni fa si estingue il Neanderthal e solo 12 mila anni fa l’Homo Floresiensis, probabilmente meno diffuso e meno visto. I Sapiens diventano in pochissimo tempo, senza rispettare le leggi dell’ecosistema, gli animali più temibili del pianeta. In cosa consiste la cultura che ha permesso ai Sapiens tutto ciò? E’ la nascita del pensiero astratto, la capacità di parlare di cose che non si vedono, la nascita dei miti. Questo ci ha permesso di farlo collettivamente, in numeri sempre maggiori, e quindi più pericolosi. Possiamo intessere miti condivisi: il mito della creazione, i nazionalismi degli stati moderni, direi tutte le religioni, etc etc. Oggi sappiamo, guardandoci indietro, quanto questi miti siano affascinanti, ma abbiano contribuito e contribuiscano alla distruzione di altri esseri umani, ma anche dello stesso pianeta. Il mito della felicità attraverso il consumo ci ha portato fino a qui. La speranza di cui vi parlavo all’inizio sta proprio in questo. I miti forse possono essere sostituiti da altri miti, ma anche da un’etica diversa. Proprio questo sarà il tema della nostra serata, un dibattito spero appassionante che ci permetta di intravedere un futuro abitato da autentici Sapiens Sapiens.

Gli incontri di sensibilizzazione sono gratuiti, la prenotazione è obbligatoria.

Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:

valentina.barlacchi@gmail.com 349.2394661

Le serate si svolgeranno alla

Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt

via del Guarlone, 69 – FIRENZE

Prenotati!

 

Validazione

IL RITMO DEL RISVEGLIO

Lunedì 15 maggio 2017 (ore 21.00)

con
MARIKA CALCINI
psicologa, psicoterapeuta della gestalt

Esseri umani, piante o polvere cosmica:

tutti danziamo su una melodia misteriosa

intonata nello spazio da un musicista invisibile

-A. Einstein-

Che effetto ci fa la sveglia che suona al mattino?Come ci prepariamo a stare in contatto con noi stessi e con l’ambiente dopo aver dormito?
Ognuno ha il suo rituale, anche chi passa dal letto all’uscire di casa in pochi minuti.Come se fossimo abitati da una musica di sottofondo, ci muoviamo nel mondo in base al suo ritmo.
Questo incontro è un invito a prendere consapevolezza di come ci svegliamo, di come ci muoviamo nel mondo.Con l’aiuto della musica e del movimento potremo sperimentare possibilità diverse di cominciare la giornata ed affrontare le “piccole grandi imprese quotidiane” partendo dalla consapevolezza del proprio corpo e dei propri desideri.
E’ consigliato un abbigliamento comodo.

FIRENZE Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt

Ingresso gratuito con prenotazione

Prenotati!

 

Validazione

DANZARE forse MEDITARE

FIRENZE Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
Lunedì 27 marzo 2017 (ore 21.00)

con SHOBHA ARTURI

Danzare per questa sera è un invito al contatto e all’espressione del proprio mondo interno, un modo per lasciar fluire il piacere del proprio corpo in movimento, fino ad arrivare a spazi di profonda accettazione e rilassamento … danzare forse meditare

Incontro gratuito, prenotazione obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661
La serata si svolgerà alla
Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
via del Guarlone, 69 – FIRENZE

Prenotati!

 

Validazione

LE RELAZIONI INTERROTTE

Lunedì 20 marzo 2017 – ore 21.00

mostra di volti e di evocazioni

ALBERTO CECCHINI
pittore, psicoterapeuta della gestalt
introduzione alla serata di

SILVIO OLIVA
psicoterapeuta della gestalt

Qualcuno dice che nei miei lavori sono incoerente…

Sì, lo sono… voglio esserlo…

Incoerente, paradossale, sfrontato e se necessario anche incompreso…

… ma soprattutto voglio essere Vivo

Alberto Cecchini
Esiste un un luogo in cui le relazioni si interrompono, un luogo di dolore. Nascondere quel dolore o negarlo coincide quasi sempre con la fine, mentre visualizzarlo, dargli una forma, può rendere la relazione una strada ancora percorribile.
Una mostra di volti e di evocazioni in cui la living-art abbraccia gli strumenti della pop art non per diventare superficiale, ma per tornare in superficie.
Sarà presente Alberto Cecchini, autore delle opere esposte, che accompagnerà i visitatori in un viaggio visivo ma soprattutto narrativo.
Introdurrà la serata, Silvio Oliva, psicoterapeuta della Gestalt

Gli incontri sono gratuiti, la prenotazione obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661
Le serate si svolgeranno alla
Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
via del Guarlone, 69 – FIRENZE 

Prenotati!

 

Validazione

SOGNI E GESTALT: I SOGNI SI REALIZZANO SEMPRE

FIRENZE – Fondo Arti e Gestalt
Lunedì 13 marzo 2017 – ore 21.00

con
MARCO PANGOS
psicologo dello sviluppo, gestalt counsellor,
psicoterapeuta della gestalt

Far parlare un sogno è come sedersi sulle le pietre calde del tempio di Apollo e ascoltare la voce dell’Oracolo. Nessuna domanda, solamente strane divagazioni, immagini bizzarre e sequenze illogiche.
Per Freud il sogno era la chiave che apriva la porta all’inconscio ma secondo Perls esso è la via regia all’integrazione che porta a vivere una vita più ricca, felice e consapevole:”E’ tutto lì, non serve cercare altrove.” diceva.Nel sogno esiste davvero una saggezza profetica capace di curare le nostre anime, è lì per noi che come un fiore, aspetta di essere colta.

I sogni possono essere lo strumento per ascoltare i nostri bisogni ai quali talvolta sembriamo essere sordi. La conoscenza dei nostri bisogni deve essere la mappa con la quale muoversi nel mondo di veglia.
Di sogni lucidi e altri che non ritornano, di sogni infranti, di illusioni e premonizioni, di sogni ricorrenti, di incubi e altro ancora si parlerà in questa serata dove verrà presentato anche il libro: “Sogni e Gestalt: i sogni si realizzano sempre” Ibiskos Editore.

Gli incontri sono gratuiti, la prenotazione obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661
Le serate si svolgeranno alla
Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
via del Guarlone, 69 – FIRENZE

Prenotati!

 

Validazione

IL CICLO DEL CONTATTO IN GESTALT APPLICATO AL LAVORO CON LE DIPENDENZE DA SOSTANZE

Lunedì 27 febbraio 2017 – ore 21.00

CONSIDERAZIONI DI UNA PSICOTERAPEUTA DELLA GESTALT IN UN SERT

condotta da
SILVIA GIANI
psicologa, psicoterapeuta della gestalt

“Il mio lavoro con i tossicodipendenti è stato un percorso in divenire, fatto di ostacoli, prove ed errori, accettazione e rifiuto, sperimentazione, molta supervisione alla ricerca di una posizione ecologica, rispettosa verso gli utenti e verso me stessa, per non essere ingoiata da un lavoro istituzionale distante dalle mie aspettative e dalla mia formazione come gestaltista”.

Nella serata partendo dal racconto della personale esperienza di terapeuta della Gestalt nell’ambito del servizio pubblico, verrà proposta una modalità di lavoro con le dipendenze da sostanze a partire dalla Gestalt attraverso un’esperienza pratica.

Gli incontri sono gratuiti, la prenotazione obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661
Le serate si svolgeranno alla
Sede IGF – Fondo Arti e Gestalt
via del Guarlone, 69 – FIRENZE

Prenotati!

 

Validazione