Navigate / search

L’ESPRESSIONE COME COMPORTAMENTO

con
G. PAOLO QUATTRINI

direttore scientifico Istituto Gestalt Firenze
Tradizionalmente sono riconosciute solo due maniere di governare il mondo emotivo: o reprimere o agire. In realtà esiste uno spazio intermedio fra un’ipotesi e l’altra che è l’espressione, una modalità di azione che funziona psicologicamente e non combina guai nel mondo esterno

La partecipazione alla serata è gratuita.
Prenotazione OBBLIGATORIA.
In caso di annullamento di un incontro, potrà essere avvisato soltanto chi si è prenotato.
valentina.barlacchi@gmail.com — info@azionicontaminazioni.it

Prenotati!

 

Validazione

Qi: Energia di Vita

Con Stefano Pericoli

La Natura ci ha fornito un corpo per vivere ed esperire ma soprattutto una energia  (che gli orientali chi amano QI)che lo rende vivo, attivo, produttivo. E’ un dono che spesso non apprezziamo completamente e, considerandola predeterminata,  che ci preoccupiamo solo di mantenere . 

In questo modo guardiamo al passato affinchè si perpetui nel presente . Possiamo fare di più! Ovvero possiamo proiettarla nel futuro e , entro certi limiti , incrementarla dandole un potere creativo .

Incontro gratuito, prenotazione obbligatoria

Prenotati!

 

Validazione

 

 

ESPERIENZE PRATICHE DI GESTALT

Ogni mercoledì dalle 18 alle 20 si tengono incontri con Psicoterapeuti della Gestalt che offrono occasioni di confronto e di esperienze sul modello della Gestalt a orientamento fenomenologico esistenziale

      • 25 Settembre con Emanuela Tundo
        “La PTG nella pratica professionale”
      • 2 Ottobre con Valentina Barlacchi, Shobha Arturi
        “Il ciclo del contatto-Sentire, Pensare e Agire per scelte consapevoli”
      • 9 Ottobre con Silvio Oliva e Alessandro Cini
        “Specializzazione in psicoterapia della Gestalt
        Tra percorso di formazione, visione del mondo e filosofia di vita”
      • 16 Ottobre con Lara Casamassa e Daniele Benedetti
        “Così vicini così lontani: Abitare la distanza nella relazione con l’altro”
      • 30 Ottobre con Mario D’Avino
        “Teatro e Gestalt”
      • 6 Novembre con Luca Petrini
        “Dalla vergogna alla fobia sociale: possibili varchi tra il sintomo e il mondo interno”
      • 20 Novembre con Renato Berti
        “Il sogno: specchio emotivo del bambino”
      • 27 Novembre con Barbara Tinti
        “Nuovi mondi possibili – tra creatività e responsabilità”
      • 11 Dicembre con Valentina Barlacchi
        “La Gestalt e il Dia-logo Io-Tu: il pozzo dei desideri”

Prenotati!

 

Validazione

COS’È LA BIOENERGETICA

PIÙ IL CORPO È VIVO, PIÙ GRANDE È L’ESSERE

con Marialisa Pinori

psicologa, psicoterapeuta della Gestalt

Il lavoro bioenergetico sul corpo riconduce la persona agli elementi fondamentali della vita: alla respirazione, al movimento, al sentire e all’espressione

Viviamo in una società sempre più mentalizzata, dove c’è troppo fare e poco sentire.

Secondo la bioenergetica il corpo e la mente funzionano allo stesso modo, cioè quello che succede in uno riflette ciò che succede nell’altra e viceversa.

Esistono delle funzioni basilari della vita: la respirazione, il metabolismo e la scarica di energia attraverso il movimento determinano il nostro stato di vitalità. Ogni volta che inibiamo e blocchiamo l’espressione delle nostre emozioni, nel corpo si produce uno stato di tensione che a volte scompare quando lo stress è eliminato; altre volte però questa condizione perdura nel tempo e le tensioni croniche tendono a persistere anche dopo la scomparsa dello stress sotto forma di assetto muscolare o atteggiamento corporeo inconscio: L’ESPRESSIONE FISICA RISULTA INGABBIATA DA UN’ARMATURA MUSCOLARE E CARATTERIALE CHE CONDIZIONERÀ REAZIONI E COMPORTAMENTI.

Per riacquistare vitalità è necessario quindi alleggerire la tensione cronica e prendere coscienza delle emozioni trattenute, imparando a rilasciarle e a padroneggiarle.

La partecipazione alla serata è gratuita, la prenotazione è obbligatoria

349.2394661 – valentina.barlacchi@gmail.com

30 Settembre 2019

Lunedì ore 21.00 – 23.00

Fondo Arti e Gestalt

Via del Guarlone 67/A – Firenze

Prenotati!

 

Validazione

Dai sintomi alle sintesi: il lavoro gestaltico dal piano psichico al piano fisico

23 SETTEMBRE

Paolo Quattrini -Psicoterapeuta, Direttore scientifico IGF

Dalle ore 20 alle 22

Problema centrale della psicoterapia è sempre la connessione fra il piano psichico e quello fisico dell’organismo, e scuole diverse hanno punti di vista differenti a questo proposito. Freud propose l’idea della conversione isterica, intendendo con questo una relazione a mediazione simbolica fra avvenimenti psichici e correlazioni corporee: in questa ottica si può pensare che l’ulcera possa derivare da un bisogno di cure materne simbolizzate nel cibo e scaricate sul piano fisico in una sofferenza dell’apparato digerente. Reich considerava invece la contrazione fisica come una “corazza”, una difesa muscolare dagli avvenimenti esterni: contrendosi il corpo ammortizza gli urti della vita, ma evidentemente lo stato di contrazione rende difficile la vita quotidiana, che ha forma di flusso e che si ferma sugli ostacoli.

L’interruzione di questo fluire comporta una perdita di trasmissione del sostegno fra un evento interno e l’altro, e sposta la vita psichica dal sentire al pensare.

Il punto di intersezione tra il piano psichico e fisico è l’emozione, una realtà che è di ordine psichico in quanto “legge” il mondo intorno e informa l’organismo su quello che serve alla sopravvivenza, ed è anche di ordine fisico perché spinge il corpo all’azione in modo difficilmente contenibile

L’approccio gestaltico si fonda sulla differenza fra blocco e flusso: utilizza un lavoro “nel corpo”, l’ascolto sensoriale degli eventi intrapsichici su cui intervenire con il libero arbitrio, che sposta le correnti interne verso mete scelte consapevolmente.

INCONTRO GRATUITO PREVIA PRENOTAZIONE

Prenotati!

 

Validazione

 

 

NELLA COSCIENZA DELLA RELAZIONE

Con Ornella Lucilla Marini e Filippo Valentini

NELLA COSCIENZA DELLA RELAZIONE: DAL GIUDIZIO, LA CRITICA, LA PRETESA ALLO “STATO” DEL CUORE COME LUOGO DI LUCIDITA’ LEGGEREZZA E COMPRENSIONE SENZA LIMITE

Nella morale comune giudizi, critiche, pretese sono altamente condannabili soprattutto se manifestati ed usati nelle relazioni affettive. ma… a parte quelle rivolte verso pubblici ufficiali, non c’è una legge che vieta di giudicarsi criticarsi pretendere fra cittadini comuni.
In questo senso, ogni essere umano è libero di farlo o non farlo. Chi vuole è libero di giudicarmi.
Cosa sono e a cosa servono allora il rispetto, il valore personale, l’etica nelle relazioni? Cosa accade in me, cosa si muove nella relazione e cosa ne faccio di giudizi critiche pretese, è ciò che fa la differenza, è ciò che ci permette di scegliere se farlo o non farlo.
Esistono alcuni centri di energie che risiedono nel nostro corpo che aiutandoci a comprendere con il corpo la mente e l’anima cosa nel momento veramente si sta muovendo fra me e te, ci collegano anche a ciò che è oltre me e te. Ci collegano cioè con le energie cosmiche di cui siamo parte… e potremmo sentirci infinitamente piccoli quanto il limite del nostro corpo e al contempo infinitamente grandi quanto l’immensità del cosmo. Questa qualità di coscienza del personale e del transpersonale è terreno fertile da cui possono germogliare comportamenti e scelte di relazione.

La partecipazione alla serata è gratuita, la prenotazione è obbligatoria

Prenotati!

 

Validazione

LETTORI PER PASSIONE

FONDO ARTI E GESTALT
VIA DEL GUARLONE 67/A – FIRENZE

Giovedì 30 maggio 2019 (21.00-23.00)

con
CECILIA GALLIA
attrice e lettrice

Una serata a fine corso, per condividere l’entusiasmo per la lettura ad alta voce.
Divertissement con testi da Borges, Camus, Melville, Saramago, Tamaro, Caudullo
Laboratorio e performance diretti da Cecilia Gallia

CECILIA GALLIA attrice e conduttrice di laboratori teatrali per adulti e bambini; speaker e burattinaia, vive a Firenze. Ha collaborato con numerose istituzioni e partecipato a spettacoli prodotti da diverse compagnie. Integra la pratica teatrale con elementi di ArtCounselling.

La partecipazione alla serata è gratuita,
la prenotazione è obbligatoria
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661

Prenotati!

 

Validazione

IL CORPO-VOCE: ESPERIENZA DI RADICAMENTO

FONDO ARTI E GESTALT
VIA DEL GUARLONE 67/A – FIRENZE

Lunedì 27 maggio 2019 (21.00-23.00)

con
GIULIA CAVALLINI
psicologa, psicoterapeuta della gestalt

Attraverso un breve percorso dalla respirazione agli elementi naturali, riscopriamo il corpo nel suo snodarsi, nella sua continua trasformazione mimica. Portando la nostra ricettività sensoriale in tutto il corpo, lasciando che la fonazione si liberi e prenda spazio. Un percorso adatto a tutti. Non è richiesta nessuna particolare preparazione, se non il desiderio di mettersi in relazione con se stessi in un dialogo aperto verso il mondo ed i suoi elementi.

La partecipazione alla serata è gratuita,
la prenotazione è obbligatoria
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661

Prenotati!

 

Validazione

ATTENZIONE, CONCENTRAZIONE, PRESENZA E VITALITÀ

Per i lunedì di sensibilizzazione gratuita
FONDO ARTI E GESTALT
VIA DEL GUARLONE 67/A – FIRENZE

Lunedì 20 maggio 2019 (21.00-23.00)

con
ALESSANDRO CINI
psicologo, psicoterapeuta, ph.D

È là, dove poso il mio sguardo, che trovo il mio mondo.
L’attenzione è un processo che si basa su principi semplici, come la capacità di mantenere lo sguardo fisso su un oggetto in movimento, o come la capacità dell’occhio di fissare sulla retina oggetti di interesse vicini o lontani. Allo stesso tempo nell’attenzione entrano in gioco altri fattori, come le esperienze precedenti e il contesto in cui ci si trova; entrano in gioco emozioni, desideri, aspettative, motivazioni.
Attraverso i processi attentivi seleziono ciò che prendo in esame, ciò di cui mi accorgo, ciò che porto dentro la mia consapevolezza. Attraverso processi di inibizione collegati al comprensorio dell’attenzione scelgo di prendere in considerazione alcuni elementi e di trascurarne altri. La creatività, per esempio, è messa in atto a partire dall’inibizione di azioni automatiche o apprese.
A guidare l’attenzione ci sono meccanismi di anticipazione in cui l’esperienza passata viene messa in relazione con i progetti per il futuro. La consapevolezza, ciò su cui poggio la mia attenzione si collega al sentire e al pensare, al ricordare e all’immaginare, con tutto il corollario emotivo che accompagna ricordi e immagini. Per certi versi produco ciò che mi interessa nel mondo, ciò che mi attira, ciò a cui tendo per soddisfare i miei bisogni, producendo percezioni compatibili con le intenzioni riguardo il futuro, la memoria del passato e le leggi del mondo esterno che ho interiorizzato.
Creiamo mondi in funzione dei nostri bisogni.
La terapia della Gestalt è la terapia della concentrazione. È attraverso la capacità di concentrare l’attenzione che si possono portare in luce gli evitamenti, gli autoinganni, e tutta quella gamma di convinzioni e comportamenti con cui ci limitiamo la nostra libertà di scelta e di soddisfazione.

La partecipazione alla serata è gratuita,
la prenotazione è obbligatoria
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661

Prenotati!

 

Validazione

LETTURA AD ALTA VOCE E NARRAZIONE: ARTI PER IL QUOTIDIANO

incontro con
CECILIA GALLIA
attrice e lettrice

La narrazione, da sempre connaturata all’essere umano, è uno strumento importante di interpretazione della realtà, un modo per comprendere quanto ci circonda e trasmetterlo agli altri.
Con la narrazione e la lettura ad alta voce si attiva un processo empatico grazie al quale il lettore/narratore stabilisce un contatto profondo con gli astanti mediante il suono della voce, la presenza fisica e la gestualità, che animano le parole. L’ascoltatore entra così nel testo/storia e attraverso la qualità del linguaggio: assapora trame, vive emozioni e sentimenti, si identifica con personaggi diversi. Il lettore/narratore con la consapevolezza e la padronanza dei propri strumenti espressivi favorisce la piena realizzazione del processo.
CECILIA GALLIA attrice e conduttrice di laboratori teatrali per adulti e bambini; speaker e burattinaia, vive a Firenze. Ha collaborato con numerose istituzioni e partecipato a spettacoli prodotti da diverse compagnie. Integra la pratica teatrale con elementi di ArtCounselling.

La partecipazione alla serata è gratuita,
la prenotazione è obbligatoria
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 349.2394661

Prenotati!

 

Validazione