Navigate / search

GESTALT E LETTERATURA – Il treno


Dettaglio eventi


Lunedì 26 marzo 2018 (21.00)

SECONDO INCONTRO DEL CICLO
GESTALT E LETTERATURA
IL TRENO
di Georges Simenon (1961)
con
VALENTINA BARLACCHI

Quando tutto ormai vacilla ed è minacciato, dove più niente va da sé, né vale alcun diritto, dove si è espropriati di tutto, si tratta di capovolgere l’Esodo, il “cammino del fuori”, nel suo contrario: ribaltare l’Esilio e sfidarlo.
È questo il potere dell'”intimità”…

Sull’Intimità – François Jullien

10 maggio 1940. La storia è fatalmente semplice.
Un uomo, sua moglie, la figlia prendono il treno, valigia in mano. Come tutti, ammassati o intruppati. Lasciano la loro cittadina del nord della Francia.
Alla stazione, l’esodo è massiccio. Da una parte sono raggruppati gli uomini, dall’altra le donne e i bambini. Per un errore di manovra, nel caos degli ordini e dei contrordini, il treno è diviso in due. L’uomo si ritrova solo in un vagone strapieno.
Lì c’è una donna, anche lei sola, senza bagaglio – non si sa dove né come sia salita su quel vagone.

Ricordiamo che la partecipazione alle serate
del ciclo GESTALT E LETTERATURA
sono gratuite
La prenotazione è obbligatoria.
Per prenotarsi è sufficiente inviare una mail o un sms:
valentina.barlacchi@gmail.com — 3492394661

Prenotati!

 

Validazione

Print Friendly, PDF & Email